COMPETITIVITÁ DELLE PMI CAMPANE

Interventi per la competitività e l’occupazione delle MPMI volta a favorire la crescita competitiva e l’ammodernamento delle aziende campane.
Scadenza: 31 dicembre 2015
Ambito territoriale: Regione Campania

Promotore SVILUPPO CAMPANIA
Settore di intervento
Intervento per la competitività e l’occupazione delle MPMI volto a favorire:
a) la crescita competitiva delle PMI operanti nei settori industriale, commerciale, turistico e della valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e naturalistico;
b) la realizzazione di nuovi investimenti, ampliamento, ammodernamento e ristrutturazione delle strutture turistico-alberghiere, comprese le strutture di servizi funzionali allo svolgimento dell’attività e alla valorizzazione e fruizione del patrimonio storico, artistico e culturale, nonché gli interventi volti al superamento delle barriere architettoniche, al rinnovo ed aggiornamento tecnologico, al miglioramento dell’impatto ambientale
Soggetti beneficiari I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese, comprese le società consortili:

  • aventi almeno una sede operativa in Campania. Il requisito deve essere posseduto dall’impresa al momento della stipula del contratto di finanziamento;
  • esercitanti un’attività economica, relativa ai settori della classificazione ATECO 2007 di cui all’Allegato [A].
Entità del contributo Le spese ammissibili dovranno essere comprese per tra:

  • Un minimo di € 200.000,00 ed un massimo di € 2.500.000,00 per la Sezione “Industria e servizi”;
  • Un minimo di € 100.000,00 ed un massimo di € 1.500.000,00 per la Sezione “Turismo e Commercio”;
  • Un minimo di € 50.000,00 ed un massimo di € 500.000,00 per la Sezione “Altri operatori”

Il bando finanzia l’80% del programma d’investimento a tasso zero. Il restante 20% dovrà essere coperto con mezzi propri del proponente. Il rimborso è previsto in 40 rate trimestrali posticipate costanti, ad un tasso dello 0%. Sono concessi 12 mesi di preammortamento.

Tipologie di spese finanziabili Immobilizzazioni materiali: creazione di un nuovo stabilimento, all’ampliamento di uno stabilimento esistente o all’avvio di un’attività connessa con una modifica sostanziale dei prodotti o dei processi produttivi di uno stabilimento esistente;
Immobilizzazioni immateriali: trasferimenti di tecnologia mediante l’acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di know-how o di conoscenze tecniche non brevettate.Gli investimenti ammissibili sono i seguenti:

  • Ampliamento, diversificazione, riconversione, riorganizzazione delle unità produttive esistenti
  • Creazione di nuove unità produttive di beni e servizi e centrali di potenziamento logistico;
  • Investimenti finalizzati alla realizzazione di integrazioni a monte o a valle dei processi produttivi e di erogazione dei servizi;
  • Miglioramento delle performance energetiche ed ambientali, innovazione tecnologica di processo e/o di prodotto, potenziamento delle reti commerciali e distributive in Italia;
  • Miglioramento dell’immagine e strategie di marketing, creazione, valorizzazione e tutela di proprietà intellettuali;
  • Nuovi investimenti, ampliamento, ammodernamento e ristrutturazione delle strutture turistico – alberghiere;
  • Introduzione di impianti e soluzioni architettoniche finalizzate ad accrescere la sicurezza, l’accessibilità e il comfort delle strutture;
  • I costi di personale relativi ai posti di lavoro direttamente creati dal progetto di investimento
Data di presentazione della domanda E’ una misura con procedimento a sportello, quindi le domande possono essere presentate fino ad esaurimento risorse, a partire dal 25 novembre 2015 entro il 31 dicembre 2015.

Modalitá di presentazione della domanda

I soggetti proponenti presentano la domanda in formato elettronico, accedendo alla piattaforma informatica che Sviluppo Campania, sui siti internet www.sviluppocampania.it e www.porfesr.regione.campania.it mediante il modulo di domanda predisposto sui suddetti siti
La documentazione cartacea, corredata da tutti i documenti dovrà essere inviata entro i successivi 7 (sette) giorni lavorativi

Scarica qui le schede dettagliate

 

You might also like

ENERGIE RINNOVABILI PER GLI ENTI PUBBLICI

Contributi a fondo perduto per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico e/o di produzione di energia da fonti rinnovabili a servizio di edifici di amministrazioni comunali delle regioni convergenza

MICROCREDITO

Fondo di garanzia per le PMI, fino a 35.000 euro. Scadenza: misura a sportello, valida fino ad esaurimento risorse Ambito territoriale: Nazionale

BANDO LIFE 2016

Programma Europeo che finanzia progetti per l’Ambiente, tra le prioritá azioni per la tutela di natura e biodiversitá, per il Clima e sostegno all’Economia Circolare. Scadenze: settembre 2016