CONTRIBUTI PER IMPIANTISTICA SPORTIVA COMUNALE E INTERCOMUNALE

CONTRIBUTI PER IMPIANTISTICA SPORTIVA COMUNALE E INTERCOMUNALE

Anci e Istituto per il Credito Sportivo hanno aperto per l’anno 2017 un bando dedicato alla concessione di contributi destinati ai Comuni per il totale abbattimento di mutui con la finalità di fornire un impulso all’economia attraverso gli investimenti nel settore dell’impiantistica sportiva.
Sono ammessi gli interventi relativi alla costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, anche a servizio delle scuole, comprese le piste ciclabili, compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili relativi ad attività sportive. 
I predetti impianti devono essere nella disponibilità comunale come risultante da titolo idoneo e per un periodo almeno pari alla durata dell’ammortamento del mutuo. Possono richiedere la concessione dei contributi i Comuni e/o le Unioni di Comuni che intendano realizzare uno degli interventi descritti sopra.
I progetti devono essere muniti di parere favorevole rilasciato dal CONI, si consiglia di attivarsi il prima possibile per il rilascio all’indirizzo web http://cis.coni.it.

Le risorse destinate al sostegno delle attività sono di € 100.000.000,00 (centomilioni/00) di mutui, da stipulare entro il 31/12/2017, così destinati:
– € 50 milioni di mutui per interventi realizzati dai comuni delle aree interne (Allegato L al seguente link) e dalle unioni di comuni;
– € 50 milioni di mutui per interventi realizzati dagli altri comuni.
Ciascun ente potrà presentare una o più istanze, ognuna relativa ad un solo progetto o lotto funzionale, che godranno del totale abbattimento della quota interessi nel limite massimo complessivo di € 2 milioni di mutui (€ 4 milioni per i comuni capoluogo e le unioni di comuni). Ciascun mutuo potrà godere del totale abbattimento degli interessi sino all’importo massimo di € 2 milioni. L’eventuale quota di ciascun mutuo eccedente l’importo di € 2 milioni godrà di contribuzione negli interessi dello 0,70%. 
L’insieme degli enti beneficiari delle agevolazioni, appartenenti alla stessa Regione, potrà usufruire al massimo di 1/3 (un terzo) di ciascun plafond. Al termine dell’iniziativa l’eventuale quota non utilizzata del plafond 1 o 2 sarà destinata a soddisfare le eventuali richieste in eccedenza, rispetto alla dotazione originaria, a valere sull’altro plafond.

Le istanze dovranno essere trasmesse, a mezzo di posta elettronica da casella PEC dell’Ente richiedente, all’indirizzo PEC icsanci2017@legalmail.it a partire dalle ore 10,00 del 06/09/2017 e non oltre le ore 24,00 del 28/10/2017. Ciascuna istanza sarà esaminata a sportello fino ad esaurimento delle risorse stanziate. Maggiori informazioni e modelli di domanda cliccando qui. Per ulteriori informazioni è attivo il numero verde 800.298.278 o l’email prontocomuni@creditosportivo.it

Scarica l’avviso:
Avviso Pubblico

You might also like

URBAN III – SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE

Il bando promuove reti di implementazione tra le città europee. Scadenza: 22 Giugno 2016. Ambito territoriale: Europeo

FESR BASILICATA 2014-2020: AGEVOLAZIONI PER IMPRESE E PROFESSIONISTI

Agevolazioni per l’avvio di impresa, per programmi di sviluppo d’impresa attive da massimo cinque anni e per liberi professionisti. Apertura: 15 dicembre 2016. Ambito territoriale: Regione Basilicata

COME SI FINANZIA IL TURISMO

Con l’adozione del Quadro finanziario pluriennale dell’UE (QFP) per il 2014-2020, sono stati introdotti nuovi programmi, di seguito sono indicati quelli che principalmente interessano il settore del turismo, il tipo