FINANZIAMENTI DI INTERVENTI DI BONIFICA DI EDIFICI PUBBLICI CONTAMINATI DA AMIANTO

FINANZIAMENTI DI INTERVENTI DI BONIFICA DI EDIFICI PUBBLICI CONTAMINATI DA AMIANTO

All’interno del Collegato Ambiente (con l’art.56, co.7, della Legge 28 dicembre 2015, n. 221) è stato istituito presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare un Fondo per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica di beni contaminati da amianto, con una dotazione finanziaria di 5,536 milioni di euro per l’anno 2016 e di 6,018 milioni di euro per ciascuno degli anni 2017 e 2018. 
Il fondo è finalizzato a finanziare i costi per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica mediante rimozione e smaltimento dell’amianto e dei manufatti in cemento-amianto su edifici e strutture pubbliche insistenti nel territorio nazionale.

In particolare stabilisce, ai fini della valutazione delle domande, i seguenti criteri di priorità:
– interventi relativi ad edifici pubblici collocati all’interno, nei pressi o comunque entro un raggio non superiore a 100 metri da asili, scuole, parchi gioco, strutture di accoglienza socio-assistenziali, ospedali, impianti sportivi;

– interventi relativi ad edifici pubblici per i quali esistono segnalazioni da parte di enti di controllo sanitario e/o di tutela ambientale e/o di altri enti e amministrazioni in merito alla presenza di amianto;
– interventi relativi ad edifici pubblici per i quali si prevede un progetto cantierabile in 12 mesi dall’erogazione del contributo;
– interventi relativi ad edifici pubblici collocati all’interno di un Sito di Interesse Nazionale e/o inseriti nella mappatura dell’amianto ai sensi del Decreto Ministeriale n.101 del 18 marzo 2003.
Possono fare domanda di accesso al Fondo le amministrazioni pubbliche con riferimento ad interventi relativi ad edifici pubblici di proprietà e destinati allo svolgimento dell’attività dell’ente.
Ciascun ente può presentare una sola domanda di partecipazione in ragione d’anno e la domanda di ammissione al finanziamento potrà essere riferita ad interventi relativi a singoli edifici, all’interno della stessa struttura, nonché più unità locali all’interno dello stesso edificio, purché rientranti nei requisiti di ammissibilità. 
Ciascun intervento riferito al singolo edificio o alla singola unità locale sarà autonomamente valutato ai fini dell’ammissione in graduatoria e, pertanto, la relativa richiesta di finanziamento dovrà essere inserita separatamente.

Sono finanziabili i costi di progettazione preliminare e definitiva degli interventi fino al limite massimo di 15.000 euro a domanda per singola pubblica amministrazione, anche se riferita a interventi relativi a più edifici o unità locali.
Il finanziamento può coprire integralmente o parzialmente i costi di progettazione preliminare e definitiva degli interventi (per progettazione preliminare e definitiva si intendono i livelli di progettazione inferiori al progetto esecutivo e comunque finalizzati e necessari alla redazione dello stesso).
Le richieste di finanziamento potranno essere presentate dal 30 gennaio 2017 al 30 marzo 2017.
Sono ammissibili gli interventi di rimozione dell’amianto e dei manufatti in cemento-amianto da edifici e strutture pubbliche e successivo smaltimento, anche previo trattamento, in impianti autorizzati, effettuati nel rispetto della normativa ambientale, edilizia e di sicurezza nei luoghi di lavoro.
Non sono ammissibili invece la progettazione di interventi di ripristino, realizzazione di manufatti sostitutivi e la loro messa in opera; le spese di acquisto di beni, mezzi e materiali sostitutivi e loro messa in opera; gli incarichi di progettazione preliminare e definitiva già conferiti al momento dell’ammissione al finanziamento e la progettazione di interventi realizzati prima della pubblicazione del bando o prima dell’ammissione al finanziamento.
Non sono finanziabili gli eventuali costi relativi alla posa in opera del materiale sostitutivo.
Gli enti interessati a ricevere il finanziamento devono registrarsi, compilare e presentare il modulo di domanda esclusivamente on line al sito: http://www.amiantopa.minambiente.ancitel.it
E’ attivo un servizio di Supporto Tecnico di assistenza alle PA dal lunedi al venerdi dalle ore 9:30 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 17.00.
Telefono: 06/76291444 Email: amiantopa.mattm@ancitel.it PEC: finanziamentipa.mattm@pec.ancitel.it

Scarica qui il documento completo
Bando

You might also like

COME SI FINANZIA IL TURISMO

Con l’adozione del Quadro finanziario pluriennale dell’UE (QFP) per il 2014-2020, sono stati introdotti nuovi programmi, di seguito sono indicati quelli che principalmente interessano il settore del turismo, il tipo

INFODAY

Info Day on the 2016-2017 Horizon 2020 work programme  

Horizon2020 – Progetti approvati nell’ambito di materie prime, azione per il clima e acqua

La Commissione europea ha assegnato sovvenzioni a 18 nuovi progetti negli ambiti di: Materie Prime, Azione per il Clima, Acqua e Osservazione della Terra in base al programma Horizon 2020,