INTERREG EUROPE- POLITICHE DI SVILUPPO REGIONALE

INTERREG EUROPE- POLITICHE DI SVILUPPO REGIONALE

Il bando promuove scambi di esperienze tra attori di rilevanza regionale.
Scadenza: 13 Maggio 2016.
Ambito territoriale: Europeo

Programma

Interreg Europe

Obiettivo
INTERREG EUROPE, il programma di cooperazione territoriale, ha come obiettivo quello di migliorare l’attuazione di politiche e programmi di sviluppo regionale promuovendo scambi di esperienze e di “policy learning” fra attori di rilevanza regionale.
Beneficiari
l bando è aperto ad autorità pubbliche a livello nazionale, regionale e locale, enti di diritto pubblico (es. agenzie di sviluppo regionale, organizzazioni di sostegno alle imprese, università) ed enti privati non-profit aventi sede in uno dei 28 Stati membri UE, in Norvegia e in Svizzera.
Entità del contributo
Il cofinanziamento potrà coprire il 75% o l’85% dei costi ammissibili del progetto:
per le autorità pubbliche o enti di diritto pubblico la copertura è all’85%,
per gli enti privati non-profit al 75%.
Temi Verranno selezionati progetti di cooperazione interregionale inerenti i seguenti Assi prioritari e relativi obiettivi specifici (nell’ambito di ciascun Asse, le proposte dovranno riguardare uno degli obiettivi specifici), anche se sono incoraggiati progetti relativi all’asse 4:
1) Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione
1.1 Migliorare l’attuazione delle politiche e dei programmi di sviluppo regionale nel settore dell’infrastruttura e delle capacità di ricerca e innovazione, soprattutto nel quadro delle strategie di smart specialisation;
1.2 Migliorare l’attuazione delle politiche e dei programmi di sviluppo regionale che supportano le catene d’innovazione regionali nelle aree di smart specialisation;
2) Migliorare la competitività delle PMI
2.1 Migliorare l’attuazione delle politiche e dei programmi di sviluppo regionale attraverso il sostegno delle PMI in tutte le fasi del ciclo produttivo, al fine di stimolarne la crescita e l’impegno nell’innovazione
3) Sostenere la transizione a un’economia a basse emissioni di carbonio
3.1 Migliorare l’attuazione delle politiche e dei programmi di sviluppo regionale indirizzandoli  verso la transizione a un’economia a basse emissioni di carbonio, specie nel quadro delle strategie di smart specialisation
4) Preservare e tutelare l’ambiente e promuovere un uso efficiente delle risorse.
4.1 Migliorare l’attuazione delle politiche e dei programmi di sviluppo regionale nei settori della protezione e dello sviluppo del patrimonio naturale e culturale
4.2 Migliorare l’attuazione delle politiche e dei programmi di sviluppo regionale mirati ad accrescere l’uso efficiente delle risorse, la crescita verde, l’eco-innovazione e la gestione delle performance ambientali.
In ciascun progetto almeno il 50% dei policy instrument considerati devono essere programmi dei Fondi strutturali.
Sono incoraggiati:
– Nell’ambito degli Assi 1 e 2, progetti che cercano di andare oltre il miglioramento di policy instrument per realizzare sinergie interregionali tra settori economici delle regioni partecipanti. In particolare, progetti che portano a partenariati europei strategici di cluster per gli investimenti di smart specialisation
– progetti che coinvolgono istituzioni che non hanno partecipato al primo bando.
Partenariato I progetti devono essere realizzati da una partnership di almeno 3 organismi provenienti da 3 diversi Paesi ammissibili, di cui almeno 2 provenienti da Stati membri UE. Il partenariato deve coinvolgere le autorità responsabili del policy instrument oggetto della proposta progettuale.
Scadenza e domanda
Il termine per la presentazione dei progetti è il 13 maggio 2016, ore 12. Le candidature devono essere presentate in inglese, utilizzando l’apposito sistema online www.iolf.eu. Tutti i documenti e informazioni reperibili qui.

Scarica qui il bando
Interreg_Europe

You might also like

ENERGIE RINNOVABILI PER GLI ENTI PUBBLICI

Contributi a fondo perduto per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico e/o di produzione di energia da fonti rinnovabili a servizio di edifici di amministrazioni comunali delle regioni convergenza

LAVORO AUTONOMO

Incentivo per le persone fisiche che vogliono avviare un’attivitá imprenditoriale. Scadenza: misura a sportello, valida fino ad esaurimento risorse Ambito territoriale: regioni centro-meridionali

AUTOIMPRENDITORIALITA’

Incentivi per l’avvio di attivitá imprenditoriali di micro e piccola dimensione. Scadenza: misura a sportello, valida fino ad esaurimento risorse. Ambito territoriale: nazionale