PROMOZIONE DEI PRODOTTI AGRICOLI EUROPEI

PROMOZIONE DEI PRODOTTI AGRICOLI EUROPEI

Bando europeo a sostegno di azioni di informazione e promozione dei prodotti agricoli europei per progetti che rafforzino la competitività del settore agricolo, la consapevolezza dei consumatori e il riconoscimento dei regimi di qualità anche al di fuori dell’Unione.
Scadenza: 20 aprile 2017
Ambito territoriale: Europeo.

Programma PROMOZIONE DEI PRODOTTI AGRICOLI
Settore di intervento Pubblicato il bando in due misure (programmi semplici e programmi multipli) per il sostegno ad attività di informazione e di promozione dei prodotti agricoli per aumentare la consapevolezza degli standard qualitativi applicati ai metodi di produzione e implementare il mercato europeo interno e nei Paesi Terzi.
Soggetti beneficiari Possono partecipare ai bandi gli organismi dotati di personalità giuridica (oppure altri enti a condizione che i loro rappresentanti abbiano la capacità di assumere impegni giuridici in nome dell’ente e offrano garanzie per la tutela degli interessi finanziari dell’UE equivalenti a quelle offerte dalle persone giuridiche). Nello specifico i richiedenti devono rientrare in una delle seguenti categorie:
Organizzazioni commerciali rappresentative del settore agricolo a livello di Stato membro o a livello europeo e gruppi di produttori e trasformatori che operano nelle indicazioni geografiche protette;
Organizzazioni di produttori agricoli riconosciute dallo Stato Membro;
Organismi con funzioni di servizio pubblico incaricati di promuovere i prodotti agricoli.
Entità del contributo Il budget totale a disposizione per il 2017 è di circa 128.500.000 di euro, 85.500.000 Euro per i programmi semplici e 43.000.000 Euro per i programmi multipli. Le percentuali di co-finanziamento variano: 
– per i programmi semplici nel mercato interno: 70% dei costi ammissibili del programma;
– per i programmi semplici nei paesi terzi: 80% dei costi ammissibili del programma; 
– per i programmi multipli nel mercato interno e nei paesi terzi: 80% dei costi ammissibili del programma; 
Per le organizzazioni proponenti stabilite in Stati membri che a partire dal 1° gennaio 2014 ricevono assistenza fiscale sono elevate rispettivamente al 75% per i programmi semplici nel mercato interno e all’ 85% per i programmi semplici paesi terzi e multipli.
Tipologia di attività ammissibili
Le azioni di informazione e di promozione possono consistere delle seguenti attività:
– Gestione del progetto;
– Relazioni pubbliche, azioni di PR, eventi stampa;
– Sito web, social media, configurazione, applicazioni per dispositivi mobili, piattaforme di e-learning, seminari online, pubblicità, stampa,TV ,radio, servizi online, attività in ambienti esterni, cinema;
– Strumenti di comunicazione, pubblicazioni;
– Eventi, stand in fiere, seminari, workshop, incontri tra imprese, formazioni per la vendita/corsi di cucina, attività nelle scuole, settimane dei ristoranti, sponsorizzazione di eventi, viaggi di studio in Europa;
– Promozione presso i punti vendita, giornate di degustazione.
L’azione cofinanziata dovrà essere realizzata per un periodo minimo di un anno e un periodo massimo di tre anni.
PROGRAMMI SEMPLICI
Tematiche ammissibili
Le proposte possono essere presentate da una o più organizzazioni proponenti provenienti dal medesimo Stato membro dell’UE e i progetti possono riguardare i seguenti temi:
MERCATO INTERNO:

Tema 1 – Rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione, attraverso 
– denominazione di origine protetta (DOP), indicazione geografica protetta (IGP), specialità tradizionale garantita (STG) e indicazioni facoltative di qualità;
– metodo di produzione biologica; 
– il simbolo grafico dei prodotti agricoli di qualità caratteristici delle regioni ultraperiferiche dell’Unione.

Tema 2 – Mettere in evidenza le specificità dei metodi di produzione agricola nell’Unione e le caratteristiche dei prodotti agroalimentari europei: in particolare sul piano della sicurezza degli alimenti, della tracciabilità, autenticità, etichettatura, degli aspetti nutrizionali e sanitari (comprese determinate pratiche alimentari e il consumo responsabile delle bevande alcoliche ammissibili), del benessere degli animali, del rispetto dell’ambiente e della sostenibilità, come pure delle caratteristiche intrinseche dei prodotti agricoli e alimentari, specialmente in termini della loro qualità, sapore, diversità e tradizioni.
MERCATO PAESI TERZI le priorità sono:
Tema 3 – Programmi destinati ai seguenti paesi: Cina (compresi Hong-Kong e Macao), Giappone, Corea del Sud, Taiwan, regione del sud-est asiatico o India;
Tema 4 – Programmi destinati ai seguenti paesi: Stati Uniti, Canada o Messico;
Tema 5 – Programmi destinati ai paesi dell’Africa, del Medio Oriente, dell’Iran o della Turchia;
Tema 6 – Programmi destinati ai paesi destinati a zone geografiche diverse da quelle menzionate nei temi 3, 4 e 5 oppure una combinazione di diverse regioni prioritarie elencate nei temi precedenti;
Tema 7 – Programmi destinati ad azioni di informazione e di promozione dei prodotti lattiero-caseari, dei prodotti a base di carne suina o di una combinazione dei due destinati ad un paese terzo;
Tema 8 – Programmi di informazione e di promozione dei prodotti a base di carni bovine destinati a qualsiasi paese terzo.
PROGRAMMI MULTIPLI
Tematiche ammissibili
Possono partecipare almeno due organizzazioni, provenienti da almeno due Stati membri; oppure una o più organizzazioni dell’Unione, seguendo i temi:
Tema A – Programmi che rafforzano la consapevolezza del pubblico verso l’agricoltura sostenibile dell’Unione e il ruolo del settore agroalimentare per l’azione per il clima e per l’ambiente. Le azioni dovrebbero illustrare in che modo i prodotti promossi e i relativi metodi di produzione contribuiscono a:
– la mitigazione dei cambiamenti climatici (riduzione delle emissioni di gas a effetto serra) e/o l’adattamento ai cambiamenti climatici (per esempio, risparmio idrico, colture e varietà resistenti al clima) e;
– almeno uno dei seguenti aspetti: conservazione e uso sostenibile della biodiversità (per esempio, flora e fauna selvatiche, paesaggio, risorse genetiche); gestione sostenibile delle risorse idriche (per esempio, efficienza nell’uso dell’acqua, riduzione del carico di nutrienti o pesticidi); gestione sostenibile del suolo (per esempio, controllo dell’erosione; bilancio dei nutrienti; prevenzione dell’acidificazione, salinizzazione).
Tema B – Programmi di informazione e di promozione destinati a rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione, attraverso:
– denominazione di origine protetta (DOP), indicazione geografica protetta (IGP), specialità tradizionale garantita (STG) e indicazioni facoltative di qualità;
– metodo di produzione biologica;

– il simbolo grafico dei prodotti agricoli di qualità caratteristici delle regioni ultraperiferiche dell’Unione. 
Tema C – Programmi di informazione e di promozione destinati a mettere in evidenza le specificità dei metodi di produzione agricola nell’Unione e le caratteristiche dei prodotti agroalimentari dell’UE e dei regimi di qualità, in particolare sul piano della sicurezza degli alimenti, della tracciabilità, dell’autenticità, dell’etichettatura, degli aspetti nutrizionali e sanitari (comprese determinate pratiche alimentari e il consumo responsabile delle bevande alcoliche ammissibili), del benessere degli animali, del rispetto dell’ambiente e della sostenibilità (diversi da quelli menzionati nel Tema A), come pure delle caratteristiche dei prodotti agricoli e alimentari, specialmente in termini della loro qualità, sapore, diversità o tradizioni.

Data e modalitá di presentazione della domanda

Le domande vanno presentate, entro il 20 aprile 2017 all’agenzia CHAFEA  tramite il portale dei partecipanti, attraverso l’ECAS account.
Le proposte possono essere redatte in una qualunque delle lingue ufficiali dell’UE. Tuttavia i richiedenti sono invitati a presentare la loro proposta nella lingua o nelle lingue dello Stato membro di origine dell’organizzazione o delle organizzazioni proponenti, salvo se lo Stato membro interessato ha manifestato il proprio accordo a firmare il contratto in inglese. Per accedere alla pagina e compilare la domanda cliccare qui. Per ogni informazione contattare l’indirizzo email CHAFEA-AGRI-CALLS@ec.europa.eu

Scarica qui i bandi:
Avviso Programmi Semplici
Avviso Programmi Multipli

You might also like

BANDO LIFE 2016

Programma Europeo che finanzia progetti per l’Ambiente, tra le prioritá azioni per la tutela di natura e biodiversitá, per il Clima e sostegno all’Economia Circolare. Scadenze: settembre 2016

Competitivitá e innovazione delle PMI

Incentivi per l’acquisto di servizi finalizzati all’innovazione tecnologica e produttiva delle PMI regionali. Scadenza: presentazione delle domande a partire dal 30 giugno fino al 30 luglio 2016 Ambito territoriale: Regione

INTERREG EUROPE- POLITICHE DI SVILUPPO REGIONALE

Il bando promuove scambi di esperienze tra attori di rilevanza regionale. Scadenza: 13 Maggio 2016. Ambito territoriale: Europeo