RESTO AL SUD

RESTO AL SUD

Incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani (18-35 anni) nelle regioni del Mezzogiorno. 
Bando a sportello: Aperto
Ambito territoriale: Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia

Programma

Invitalia

Obiettivo
Obiettivo del bando è fornire incentivi per poter avviare iniziative imprenditoriali per:
– produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura
– fornitura di servizi alle imprese e alle persone
– turismo
Sono escluse dal finanziamento le attività agricole, libero professionali e il commercio.
Beneficiari
Le agevolazioni sono rivolte ai giovani tra 18 e 35 anni che:
– siano residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia al momento della presentazione della domanda di finanziamento
– trasferiscano la residenza nelle regioni indicate dopo la comunicazione di esito positivo;
– non abbiano un rapporto di lavoro a tempo indeterminato per tutta la durata del finanziamento;
– non siano già titolari di altra attività di impresa in esercizio.
Possono presentare richiesta di finanziamento le società, anche cooperative, le ditte individuali costituite successivamente alla data del 21 giugno 2017, o i team di persone che si costituiscono entro 60 giorni (o 120 se residenti all’estero) dopo l’esito positivo della valutazione.
 Spese ammissibili Sono ammissibili alle agevolazioni le spese sostenute dal soggetto beneficiario e relative all’acquisto di beni e servizi rientranti nelle seguenti categorie:
a) opere edili relative a interventi di ristrutturazione e/o manutenzione straordinaria connessa all’attività del soggetto beneficiario nel limite massimo del trenta per cento del programma di spesa;
b) macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica;
c) programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della telecomunicazione (TIC) connessi alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
d) spese relative al capitale circolante inerente allo svolgimento dell’attività d’impresa nella misura massima del venti per cento del programma di spesa;
sono ammissibili le spese per materie prime, materiali di consumo, semilavorati e prodotti finiti, utenze e canoni di locazione per immobili, eventuali canoni di leasing, acquisizione di garanzie assicurative funzionali all’attività finanziata.
Entità del contributo
L’entità del contributo non può essere superiore ad Euro 50.000 per soggetto richiedente. Nel caso in cui l’istanza sia presentata da più soggetti richiedenti, già costituiti o che intendano costituirsi in forma societaria, l’importo massimo del finanziamento e’ pari a 50.000 euro per ciascun soggetto richiedente fino ad un ammontare massimo complessivo di Euro 200.000.
Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:
– contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento complessivo
– finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo, garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI. Gli interessi del finanziamento sono interamente coperti da un contributo in conto interessi.
Domanda Le agevolazioni di cui al presente regolamento sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello. Maggiori informazioni qui. 
Sono disponibili inoltre pubbliche amministrazioni, università, associazioni o enti del terzo settore possono offrire servizi di consulenza e assistenza nella predisposizione del progetto imprenditoriale:
 la mappa degli enti accreditati oppure consulta l’elenco.

Scarica qui il Bando:
Circolare attuativa RaS

You might also like

FESR BASILICATA 2014-2020: AGEVOLAZIONI PER IMPRESE E PROFESSIONISTI

Agevolazioni per l’avvio di impresa, per programmi di sviluppo d’impresa attive da massimo cinque anni e per liberi professionisti. Apertura: 15 dicembre 2016. Ambito territoriale: Regione Basilicata

H2020-SME Innovation Associate

Sovvenzioni a PMI e start up per l’assunzione di ricercatori. Scadenza: 30 giugno 2016. Ambito territoriale: Europeo

COMPETITIVITÁ DELLE PMI CAMPANE

Interventi per la competitività e l’occupazione delle MPMI volta a favorire la crescita competitiva e l’ammodernamento delle aziende campane. Scadenza: 31 dicembre 2015 Ambito territoriale: Regione Campania