SMART SPECIALIZATION STRATEGY

SMART SPECIALIZATION STRATEGY

La Strategie di Specializzazione Intelligente per la ricerca e innovazione (S3), un programma di trasformazione economica integrato per consentire un utilizzo più efficiente dei fondi strutturali e un incremento delle sinergie tra le politiche comunitarie, nazionali e regionali.

IL CONCETTO S3

Il concetto S3 è stato elaborato a livello europeo e indica strategie d’innovazione concepite a livello regionale ma valutate e messe a sistema a livello nazionale, con l’obiettivo di integrare gli sforzi in materia di sostegno all’innovazione, evitare la frammentazione degli interventi e sviluppare strategie d’innovazione delle imprese e dei settori produttivi regionali.
Nello specifico:
– Rendere l’innovazione una priorità per tutte le regioni
– Canalizzare gli investimenti e creare sinergie
– Migliorare il processo di innovazione
– Migliorare la governance e coinvolgere maggiormente i soggetti interessati.

L’Unione europea ha stabilito il raggiungimento entro il 2020 di cinque ambiziosi obiettivi in materia di occupazione, innovazione, istruzione, inclusione sociale e clima/energia. A sua volta ciascuno Stato membro ha adottato i propri obiettivi nazionali in ognuno di tali ambiti.
Le Regioni sono state chiamate a redigere un documento che delineasse, la propria Smart Specialization Strategy, partendo dalle risorse e dalle capacità di cui dispongono, identificando i vantaggi competitivi e le specializzazioni tecnologiche più coerenti con il loro potenziale di innovazione.
La S3 é finalizzata alla concentrazione degli interventi di policy in quegli ambiti applicativi che possano avere un rilievo, un vantaggio, per la singola regione. Infatti La Strategia di Specializzazione Intelligente poggia sul principio della differenziazione: le Regioni possono costruire il proprio vantaggio competitivo diversificando le rispettive specializzazioni (intese come risultato della base di conoscenza «unica» e «non replicabile» di un territorio) in combinazioni/innovazioni che sono a queste «prossime».

LE AREE DI SPECIALIZZAZIONE INDIVIDUATE

A livello nazionale sono state individuate 12 Aree di specializzazione, tra cui ogni regione può scegliere su quali puntare:

  1. Aerospazio
  2. Agrifood
  3. Blue Growth
  4. Chimica Verde
  5. Design, creatività e Made in Italy;
  6. Energia
  7. Fabbrica Intelligente
  8. Mobilitá Sostenibile
  9. Salute
  10. Comunitá Sicure, Intelligenti e Inclusive
  11. Tecnologie per gli Ambienti di Vita
  12. Tecnologie per il Patrimonio Culturale
LOGICA D’INTERVENTO: POLICY E STRUMENTI

Per disegnare degli interventi efficaci, è stato proposto un mix di politiche e strumenti che sappia produrre un effetto di “mobilizzazione” del sistema produttivo e della ricerca. I Piani attuativi della strategia sono lo strumento attraverso cui i fondi strutturali insieme agli aiuti di stato e agli appalti promuovono un ruolo della amministrazione pubblica come partner d’investimento negli ambiti ad alto potenziale di crescita sostenibile nei quali il settore privato da solo non investirebbe.
I contesti normativi di riferimento favoriscono il coinvolgimento dei privati su obiettivi pubblici condivisi e individuano  inoltre una serie di strumenti per lo sviluppo quali:

  1. Strumenti di sostegno alle imprese per ricerca, sviluppo e innovazione  diretti a favorire il miglioramento della capacità competitiva delle imprese e sostenere le stesse nel costante processo di innovazione;
  2. Strumenti che esprimono una domanda pubblica innovativa e qualificata;
  3. Piattaforma finanziaria per la condivisione del rischio d’innovazione da parte delle imprese e degli organismi di ricerca;
  4. Mini bond: intervento legislativo per liberalizzare la finanza d’impresa e accrescere la disponibilità̀ di risorse finanziarie di cui hanno bisogno;
  5. Startup e social innovation per agevolare je startup innovative in genere e quelle a vocazione sociale;
  6. Crowdsourcing challenge & prize per favorisce lo sviluppo di un modello di open enterprise in cui é a disposizione delle imprese un patrimonio di conoscenze specializzate;
  7. Sostegno al capitale umano: verranno attivati strumenti che agiscono sul fronte della domanda e offerta di capitale umano qualificato;
  8. Interventi di partnership pubblico-privato per attrarre sul territorio nazionale grandi player internazionali dell’innovazione.

Scarica qui il documento completo
Smart Specialization Strategy
I seguenti link tutte le informazioni Reserchitaly   S3Platform

You might also like

PROGETTI DEDICATI AL PATRIMONIO CULTURALE REGIONALE

Azioni ed interventi di conservazione, fruizione e valorizzazione anche a fini turistici, di beni culturali.  Scadenza: 2 ottobre 2017 Ambito territoriale: Regione Basilicata

PROGRAMMA LIFE 2014-2020 – PROGETTI ITALIANI APPROVATI

Pubblicati lo scorso 20 novembre i progetti approvati nel quadro di un invito chiuso nel giugno 2014, la Commissione ha ricevuto 1.117 domande, di cui sono state selezionate 96, mobilitando