URBAN III – SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE

URBAN III – SVILUPPO URBANO SOSTENIBILE

Il bando promuove reti di implementazione tra le città europee.
Scadenza: 22 Giugno 2016.
Ambito territoriale: Europeo

Programma

Urban III

Obiettivo
Nell’ambito del programma URBACT III è aperto il bando per la creazione di reti di implementazione. L’obiettivo è migliorare la capacità delle città europee di implementare strategie per lo sviluppo urbano sostenibile. Partecipando ad una Implementation Network le città potranno condividere esperienze, problematiche e possibili soluzioni per migliorare le loro strategie o piani d’azione, e sviluppare nuove idee per affrontare le sfide legate allo sviluppo urbano sostenibile.
Beneficiari
Possono partecipare al bando le città dei 28 Stati membri dell’UE e le città svizzere e norvegesi già in possesso di una strategia urbana integrata o un piano d’azione urbano integrato che affronta una specifica sfida politica, così come di finanziamenti garantiti per implementare tale strategia o piano d’azione.
I beneficiari “città” si riferiscono a città/municipi, livelli amministrativi infra-municipali quali distretti cittadini o quartieri, autorità metropolitane e agglomerazioni organizzate senza limite di popolazione ai fini dell’ammissibilità alla partecipazione.
Entità del contributo
Sarà sostenuta la creazione di massimo 15 reti di implementazione.
Il budget complessivo a disposizione di ogni singola rete è compreso tra 600.000 e 750.000 euro a seconda del numero dei partner, con una dotazione supplementare di 127.500 euro per expertise esterna.

Il cofinanziamento varia a seconda della localizzazione dei partner: 
per quelli delle regioni più sviluppate il tasso di cofinanziamento è del 70%
per quelli delle regioni meno sviluppate e in transizione è dell’85%.
Temi I temi sui quali è possibile costruire le reti sono:
– Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione,

– Migliorare l’accesso e l’utilizzo di TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione) di qualità,
– Promuovere la competitività delle PMI,
– Sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori,
– Promuovere l’adattamento al cambiamento climatico, la prevenzione e la gestione dei rischi,
– Proteggere l’ambiente e promuovere l’uso efficiente delle risorse,
– Promuovere trasporti sostenibili ed eliminare le strozzature nelle reti infrastrutturali chiave,
– Promuovere l’occupazione e sostenere la mobilità dei lavoratori,
– Promuovere l’inclusione sociale, combattere la povertà,
– Investire nell’istruzione, nelle competenze e nell’apprendimento permanente attraverso lo sviluppo di infrastrutture di istruzione e formazione.
Partenariato Il partenariato deve essere costituito da minimo 7 e massimo 9 città di almeno 3 Paesi ammissibili. E’ necessario creare equilibrio tra i partner: almeno 4 città delle regioni meno sviluppate se il partenariato coinvolge 8-9 città, oppure almeno 3 città se il partenariato comprende 7 città. Una città non può essere partner di più di due reti.
I progetti devono avere una durata massima di 30 mesi, articolati in due fasi: una per lo sviluppo della proposta di rete (6 mesi) e una seconda fase (24 mesi) per l’implementazione di tutte le attività previste. Sarà possibile attraverso questo link, postare la propria idea ed entrare in contatto con altre città per la costruzione di partenariati.
Scadenza e domanda
La data di scadenza per la presentazione della domanda è il 22 giugno 2016, ore 15h00.
Per la compilazione del bando, in lingua inglese, e tutti i documenti, cliccare qui

Scarica qui il bando
Urban_Reti di implementazione

You might also like

PON IMPRESE E COMPETITIVITÀ – PMI

Di prossima uscita due bandi per Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale. Scadenza: In attesa di pubblicazione Ambito territoriale: Regioni meno sviluppate e Regioni in transizione

H2020-SME Innovation Associate

Sovvenzioni a PMI e start up per l’assunzione di ricercatori. Scadenza: 30 giugno 2016. Ambito territoriale: Europeo

Competitivitá e innovazione delle PMI

Incentivi per l’acquisto di servizi finalizzati all’innovazione tecnologica e produttiva delle PMI regionali. Scadenza: presentazione delle domande a partire dal 30 giugno fino al 30 luglio 2016 Ambito territoriale: Regione